Oltre i rifiuti – Workshop

 In News

insieme per fare

Le tre società pubbliche operanti nel territorio pescarese – la consortile Ambiente SpA e le municipali del capoluogo e di Città Sant’Angelo, Attiva SpA e Linda SpA – si stanno unificando con l’obiettivo primario di realizzare il sistema impiantistico d’ambito per il recupero dei rifiuti su un’area che conta almeno trecentomila abitanti.

Parte del sistema e già esistente, ma da attivare (le due piattaforme di Alanno e di Loreto Aprutino per il primo trattamento dei rifiuti da imballaggi plastici, metallici e di vetro); altra parte
e da realizzare ex novo (limpianto per il trattamento dei rifiuti compostabili).

ll progetto di unificazione delle tre societa nasce insieme alla volontà di raggiungere un obiettivo sempre indicato nella pianificazione e nella programmazione pubbliche, ma ancora inattuato pur se considerato necessario per il buon funzionamento della più estesa area urbana abruzzese.

Realizzare la fabbrica per trasformare i rifiuti organici in materia ed energia naturale e gli impianti per preparare al riciclaggio i materiali da imballaggio significa offrire all’ambito abruzzese più densamente abitato (e con un’ineguagliata concentrazione di attività produttive, commerciali e turistiche) le infrastrutture finalmente utili alla migliore gestione dei rifiuti e, dunque, alla qualita ambientale dell’area.

Dopo un percorso compiuto con i 41 Comuni soci di Ambiente SpA (tra i quali Pescara e Citta Santißtngelo) e in vista della conclusione dei passaggi sulla fusione delle tre Società nei Consigli comunali, il workshop Oltre I rifiuti viene proposto per condividere le strategie e le scelte con i diversi portatori di interesse presenti sul territorio

Giovedì 14 giugno, ore 9:30-12:30

Massimo Santarelli
amministratore unico di Ambiente SpA

Massimo Papa
amministratore unico di Ambiente SpA

Guido La Torre
amministratore unico di Linda SpA

saluto di Luciano D’Alfonso
presidente della Regione Abruzzo

Oltre i rifiuti
l’appuntamento di apertura vede quali ospiti due protagonisti del mondo dell’economia circolare e il nuovo presidente nazionale di Legambiente

Massimo Centemero
direttore generale del CIC Consorzio Italiano Compostatori

Il CIC e un’associazione senza fini di lucro che rappresenta più di 130 produttori e gestori di impianti di compostaggio e digestione anaerobica, associazioni di categoria, aziende e produttori di fertilizzanti organici, costruttori di macchinari e attrezzature, laboratori ed enti pubblici di ricerca. Il CIC ha re-
centemente supportato la Città di New York nella sperimentazione della raccolta differenziata secco/umido che ha coinvolto trentamila residenti nel quartiere di StuyvesantTown

Walter Facciotto
direttore generale del CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi

Il CONAI si occupa del recupero dell’altra grande famiglia di materiali post-consumo, quella degli imballaggi e dei prodotti simili: di carta o di cartone, di legno, di plastica, di metallo e di vetro. Il CONAI e un consorzio obbligatorio, organizzato in sei diverse filiere, al quale aderiscono oltre un milione di imprese produttrici e utilizzatrici di imballaggi

Stefano Ciafani
presidente nazionale di Legambiente

In aprile e stato eletto alla guida dellassociazione ambientalista protagonista nell’evoluzione e nella diffusione della raccolta differenziata e del recupero in Italia. Ormai giunto al 25°anno, il Premio Comuni ricicloni, promosso da Legambiente nelle edizioni nazionali e in quelle locali, e il più esteso e performativo osservatorio ‘dal basso’ sulla materia

ore 12:30-18:30

Marco Alessandrini
sindaco di Pescara

Gabriele Florindi
sindaco di Citta Sant’Angelo

Francesco Maragno
sindaco ai Montesilvano

(ri)fare la terra

il secondo appuntamento e un tavolo di lavoro dedicato alle scelte relative all’impìanto per il trattamento dei rifiuti urbani compostabili: alle opzioni tecnologiche, ai requisiti localizzativi, alle modalita di controllo pubblico sul buon funzionamento dello stesso e agli impieghi del materiale in uscita. Il tavolo vuole essere il primo di un percorso caratterizzato dalla condivisione con le espressioni del a cittadinanza attiva e dei portatori di in-
teresse.

Per questo motivo, insieme ai Comuni del comprensorio di riferimento, sono state prioritariamente invitate a parteciparvi le associazioni ambientaliste presenti sul territorio Ambiente e/è vita, Fare Verde, Forum abruzzese dei Movimenti per l’Acqua, Legambiente, Rifiuti Zero Abruzzo, WWF e altre e le associazioni degli agricoltori ACLI, CIA Confederazione Italiana Agricoltori, Coldiretti, Confagricoltura, COPAGRI Associazione Produttori Agricoli

Alberto Confalonieri
coordinatore del Comitato tecnico del CIC Consorzio Italiano Compostatori

ll Comitato tecnico del CIC promuove e coordina gruppi di lavoro tematici, elabora dati e informazioni provenienti dai centri diricerca scientifici e tecnologici, organizza seminari, corsi e convegni e dunque forma tecnici di settore, partecipa a commissioni e tavoli di discussione tecnica presso Enti e Istituzioni nazionali e internazionali ed esamina allo scopo documenti tecnici e proposte di legge

Enzo Favoino
primo coordinatore tecnico del CIC, co-fondatore di ECN European Compost Network, oggi coordinatore scientifico di Zero Waste Europe

Figura centrale all’interno del movimento civico e scientifico internazionale impegnato sul tema della riduzione dei rifiuti alla fonte, ma già protagonista, insieme a Massimo Centemero, nella nascita e nello sviluppo del modello italiano di raccolta differenziata integrata secco/umido (fino all’odierna esportazione dello stesso oltreoceano, nella Grande Mela), Enzo Favoino e profondo conoscitore delle esperienze più efficaci di controllo pubblico della qualità degli impianti per la lavorazione dei rifiuti.

 

Scarica l’opuscolo

Recent Posts

Leave a Comment

Contattaci

Not readable? Change text. captcha txt

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione si accetta implicitamente il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito e gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy e Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Chiudi